it-medicodoc Italia
Home
SOS Contraccezione

Contraccezione di Emergenza

Nonostante le dovute attenzioni e precauzioni nei rapporti sessuali, gli incidenti possono accadere e ci si può trovare in situazioni per cui si necessita della contraccezione d'emergenza. Il rischio di gravidanze indesiderate può essere causato dalla rottura del preservativo, dalla mancata assunzione del contraccettivo giornaliero o da altri fattori imprevisti. Ovviamente è molto importante utilizzare la contraccezione, ed in particolare il preservativo, specie se si hanno rapporti con un nuovo partner, tuttavia sappiamo anche che non sempre le situazioni sono prevedibili e che può capitare un rapporto non protetto o un inconveniente durante il rapporto sessuale.

Se vi sono stati rapporti sessuali non protetti o si è verificato il fallimento dei metodi contraccettivi solitamente utilizzati, allora si può ricorrere a due diversi contraccettivi di emergenza: la pillola del giorno dopo o la spirale. La maggior parte delle donne scelgono di assumere come contraccettivo di emergenza la pillola del giorno dopo che, agendo sull’equilibrio ormonale, impedisce le gravidanze indesiderate. Un metodo alternativo alla pillola contraccettiva d’emergenza è la spirale (IUD), un piccolo dispositivo in rame o in plastica che impedisce il passaggio dello sperma e la fecondazione se applicato nei 5 giorni successivi al rapporto non protetto.

Attualmente vi sono due diverse pillole contraccettive di emergenza. Una è Levonelle, prodotta dalla Bayer, che previene la gravidanza se assunta entro i 3 giorni (72 ore) successivi al rapporto sessuale non protetto, mentre l’altra è ellaOne, un nuovo contraccettivo di emergenza a marchio HRA Pharma che ha efficacia per 5 giorni (120 ore) successivi al rapporto sessuale non protetto.


Che cosa è una pillola contraccettiva di emergenza?

Più comunemente conosciuta come “pillola del giorno dopo”, la pillola di contraccezione d'emergenza è utilizzata per prevenire possibili gravidanze a seguito di rapporti sessuali non protetti o a seguito di incidenti nell’utilizzo del contraccettivo tradizionale. Attualmente per situazioni di questo genere, si può scegliere tra due pillole contraccettive d’emergenza. Levonelle è la forma più nota di contraccezione d'emergenza ed ha efficacia per 3 giorni successivi al rapporto non protetto. ellaOne, invece, è una nuova pillola contraccettiva di emergenza capace di agire fino a 5 giorni successivi al rapporto non protetto.

Come funzionano le pillole contraccettive d’emergenza?

Levonelle ed ellaOne sono pillole contraccettive d’emergenza o post-coitali che, agendo a livello ormonale, prevengono il rischio di gravidanza. Levonelle, possiede un principio attivo, l'ormone sintetico levonorgestral, che agisce ritardando l'ovulazione e impedendo così la gravidanza. ellaOne sfrutta invece il principio attivo ulipristal, che agisce sui recettori ormonali e impedisce il rilascio dell’ovulo.

Esiste un'alternativa alla pillola contraccettiva di emergenza?

Una forma alternativa di contraccettivo di emergenza è la spirale (IUD). La spirale è un piccolo pezzo di rame o di plastica a forma di T che viene inserito nel collo dell’utero bloccando il passaggio dello sperma, se usato come prevenzione contraccettiva, e impedendo la fecondazione se usato come contraccettivo d’emergenza. Tuttavia la procedura per l’inserimento della spirale non è disponibile in tutti gli ambulatori ed è necessario un ricorso tempestivo dal ginecologo se si vuole sfatare il rischio di gravidanza.

Devo continuare ad usare un contraccettivo normale dopo l'assunzione di una pillola contraccettiva di emergenza?

Si. È necessario continuare ad utilizzare i normali contraccettivi, in quanto la pillola contraccettiva d’emergenza può essere usata solo in caso di reale necessità e mai sostituita con i contraccettivi tradizionali. Inoltre è possibile assumere solo una pillola contraccettiva d’emergenza per ciclo mestruale. Vale a dire che se si è assunta una pillola contraccettiva d’emergenza, alla comparsa del nuovo ciclo non potranno essere assunte altre pillole d’emergenza. Dopo l’assunzione di ellaOne o Levonelle si consiglia l’utilizzo di un contraccettivo “barriera” come il preservativo, anche se si sta assumendo un normale contraccettivo, almeno fino alla comparsa del nuovo ciclo.

La contraccezione d'emergenza mi proteggerà da infezioni a trasmissione sessuale?

La contraccezione d'emergenza è efficace solo nell’evitare gravidanze indesiderate a seguito di un rapporto non protetto o a seguito di un fallimento del metodo contraccettivo abituale. Per prevenire il contagio di malattie sessualmente trasmissibili si consiglia di ricorrere all’uso del preservativo.

Farmaci Originali